L’Italia smemorata e i venditori di fumo

Tra poche ore gli italiani saranno chiamati a votare nelle elezioni politiche e in due importantissime regioni: Lazio e Lombardia.

Questa campagna è stata da una parte segnata dalla noia e dalla mancanza di leader capaci di trascinare e di aprire nuove e progressiste prospettive.  Questa campagna ha visto la presenza massiccia della Lega che mantiene solo parte del nome e il simbolo ma con Salvini si è proiettata verso  orizzonti di estrema destra.  La lega, da partito confinato alle regioni ricche del nord – in particolare Lombardia e Veneto – dopo la caduta in disgrazia di Bossi a causa della truffa effettuata con i finanziamenti pubblici- cosa di cui gli italiani hanno perso memoria- con Salvini cambia pelle e si sposta sempre di più a destra fino al punto da diventare un partito xenofobo come il partito di Marine Lepen o i tedeschi di AFD.

Nel frattempo abbiamo avuto un governo di centro-sinistra che è scivolato sempre più su posizioni centriste, ultraliberiste e securitarie. L’accordo di Minniti in Libia che ha ridotto il flusso di migranti sulla pelle di questi ultimi che sono finiti in campi di prigionia, veri e propri lager, non ha attenuato i toni razzisti di Salvini. Anzi, assecondare il leader leghista sul suo stesso terreno e la non approvazione dello ius soli, non ha portato giovamento al PD. Una politica coraggiosa di accoglienza avrebbe ridotto gli interstizi del razzismo, le azioni gravissime come quelle di Macerata e tante piccole altre che accadono quotidianamente. Perchè un ministro degli interni non ha sfoderato i dati sulla riduzione della micro criminalità mentre al contrario ha alimentato paure e fobie prive di fondamenta?

Il PD insieme a Verdini e i centristi di Alfano è stato dentro un disegno conservatore e ultraliberista. Non ha voluto ascoltare la forte protesta che si era sollevata dal mondo della scuola contro l’approvazione con  voto di fiducia della legge 107, ovvero la “buona scuola”. Gli insegnanti sono un ottimo bacino di voti ma molti di loro si ricorderanno della ferita subita quando entreranno nella cabina elettorale.

Renzi ha imposto una legge di dubbia costituzionalità (già sono partiti i ricorsi) e si voterà un Parlamento incostituzionale come era accaduto con il porcellum. La legge elettorale con cui si vota è stata pensata al proprio orticello, ovvero la smania di onnipotenza che avrebbe portato il PD a prendere il 40% dopo le sconfitte del referendum costituzionale e la perdita di importanti città !

Sul fronte ambientale è stato fotto poco e nulla. L’Italia è uno dei paesi più inquinati d’Europa.

Non è stato fatto nulla per il trasporto locale mentre si sta finanziando un’opera inutile come la TAV che verte per il 21% su territorio italiano ma viene finanziata dall’Italia per 2/3. Come mai tanta generosità ma poi non ci sono i soldi per il rinnovo dei contratti e la rete ferroviaria in alcune tratte neanche è elettrificata?

Domani moltissimi italiani non si arrenderanno al ricatto del voto utile. Votare PD significa un voto utile a Renzi e alle sue politiche dei bonus, da una parte, e dei tagli alla sanità, alla scuola, agli enti locali, dall’altra. Il voto utile è quello che cercherà di avviare una nuova fase dei diritti, di giustizia sociale, di uno stato accogliente verso i migranti, uno stato sociale effettivo.  In parte questo sta a sinistra del PD, l’unico voto utile è quello che fermi i rigurgiti fascisti, gli ultraliberisti o l’inconsistenza del mix liberista e protezionista dei pentastellati.

 

 

voto utile

Questa voce è stata pubblicata in articoli. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...